Baronia | Come produciamo il Vino
Quale sono i processi e le nostre procedure per produrre il vino.
657
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-657,ajax_updown,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-5.9,wpb-js-composer js-comp-ver-4.3.4,vc_responsive
01738_babywine_1920x1200
Come Otteniamo il Nostro Vino
vendemmia

La Vendemmia

La raccolta dei grappoli d’uva maturi ricchi di zuccheri dove si ha la migliore concentrazione possibile degli elementi utili alla fermentazione che creiamo.

 Per i vari tipi di Uve e in base ai tipi di Vino che produciamo la vendemmia può essere eseguita nei mesi di Agosto, Settembre.

Il primo step del ciclo produttivo del vino è la vendemmia. Noi come in antichità eseguiamo la raccolta a mano, per controllare e cogliere solo i grappoli migliori.

La Pigiatura

Dopo la raccolta dell’uva, si procede con la pigiatura. Anche quest’operazione, una volta, veniva eseguita senza l’ausilio di macchine. I contadini, infatti, schiacciavano i grappoli d’uva nei mastelli a piedi nudi. In seguito, viene raccolto in grandi tini a fermentare.

Il succo d’uva estratto (o mosto) è poi purificato dalle impurità; se dev’essere vinificato in bianco saranno rimosse bucce e semi; se invece è destinato alla vinificazione in rosso questi “residui” saranno lasciati per conferire, oltre al caratteristico colore, tratti aromatici particolari come quelli derivati dai tannini.

berries
fermentazione

La Fermentazione

Perché il mosto diventi vino è necessario che gli zuccheri contenuti nel primo si trasformino in alcol e anidride carbonica. Il processo è innescato dall’azione di alcuni lieviti contenuti nella buccia degli acini oppure coltivati artificialmente e quindi aggiunti.

I tempi di fermentazione variano da 1 a 10 giorni, e solitamente dipendono dalle caratteristiche finali ricercate nel vino.

In questa fase è possibile che avvenga l’aggiunta di anidride solforosa per eliminare batteri e microorganismi sgraditi dal mosto.

Al termine della prima fermentazione, è necessario separare queste impurità (dette anche vinacce) dal vino tramite un processo chiamato svinatura.

La Vinificazione

E’ il processo biochimico di trasformazione dell’uva in vino e del suo affinamento.

La buccia degli acini di uva trattiene alcuni lieviti che trasformano lo zucchero contenuto negli acini in alcol: questo processo si chiama fermentazione alcolica.

Esistono diverse tecniche di vinificazione:

La vinificazione segue un procedimento differente in base al tipo di vino che vogliamo ottenere. Se il mosto non viene fatto fermentare e viene separato dalle vinacce (bucce dell’uva) e filtrato, si otterranno vini bianchi, che generalmente, vanno bevuti entro 3 anni dalla data di vendemmia.

Il vino rosso si ottiene lasciando fermentare il mosto macerando insieme a bucce e semi, che rilasciano il colore tipicamente rosso e i tannini.

vinificazione
5706299601_35042e67a7_o_d

L’Affinamento

I vini rossi, prima di essere imbottigliati, vengono affinati o elevati in prevalenza in botti di rovere di varie dimensioni, mentre i vini bianchi, dopo una veloce permanenza in cisterne di acciaio, vengono imbottigliati in modo che mantengano la loro freschezza..